"Code di Bosco

25 anni non sono né tanti né pochi, ma possono rappresentare un lungo viaggio per un gruppo di persone che hanno messo in comune desideri, emozioni e condivisione del tempo.

Con questo nuovo lavoro, che arriva 3 anni dopo Framòs, intendiamo festeggiare con gli amici, e con quanti seguono da vicino le nostre attività, questo traguardo intermedio, nella certezza che ancora c'è spazio e tempo per raggiungere risultati migliori.

La cornice superlativa, tesoro storico dei nostri luoghi, ci ha dato sicuramente una mano ed ha ispirato la scelta dei brani.

 

castello_caneva

Questo CD è stato registrato interamente nella chiesa di Santa Lucia, risalente all'XI secolo, che si trova all'interno della cinta muraria del Castello di Càneva (PN).

L'ambientazione è stata perfetta per creare un clima di fondo per il nuovo lavoro. Brani come "Ultimi fior", e altri, hanno trovato qui le giuste sonorità, un equilibrato e naturale riverbero, avvolte da un antico sentire.

Il borgo, costituito da un castello, una chiesetta ed un cimitero, con le sue pietre ed i suoi bastioni medievali, sta a raccontare già di suo una parte di storia che abbiamo voluto raccogliere e far riecheggiare, nei limiti della nostra interpretazione.

 

chiesa_caneva

 

CD cdb 25

Nel CD:

  • 1 - El careter (elaborazione di R. Dionisi)
  • 2 - Era nato poveretto (elab. di A. B. Michelangeli)
  • 3 - Nert (G. Susana)
  • 4 - Ultimi fior (testo Guido De Carlo - musica G. Susana)
  • 5 - Cantare (B. De Marzi)
  • 6 - Chi è'l che bate a la me porta (elab. R. Lunelli)
  • 7 - Senti 'l martelo (elab. R. Dionisi)
  • 8 - Io resto qui (G. Susana)
  • 9 - Gli Aizinponeri (elab. A. Pedrotti)
  • 10 - La scala è tuta rota (elab. G. Susana)
  • 11 - La Visaille (elab. Code di Bosco)
  • 12 - Madonna della strada (elab. Code di Bosco)
  • 13 - Son Vegnù da Montebel (elab. Cauriol)
  • 14 - Addio mia bella addio (elab. A. Dodero)
  • 15 - Sui monti Scarpazi (elab. A. Pedrotti)
  • 16 - San Nicolò (G. Secco / G. Fornasier - elab. G. Susana)

Tecnico del suono: Andrea Posocco
Immagine di copertina: Gianfranco Salatin

In copertina la cima del Col Alt, dalla quale si domina il bosco delle Code, digradante dal Cansiglio, da un lato e tutta la pianura friulano-veneta dall'altra. Come su tutte le cime, ma forse più che su altre cime, qui si è indotti all'abbandono, a sedere sui gradini del monumento sommitale ed a lasciare che lo sguardo scruti lontano, fermandosi sulle lontane Alpi Giulie, sui rotondi Colli Euganei, sulla pianura, i suoi paesi, sulle nebbie o sulla lama luccicante del mare.

 

© Coro "Code di Bosco", 2013

 

VUOI ACQUISTARE I NOSTRI CD?
 carrello

 

Mandaci la richiesta tramite il menu "Contatti": ti risponderemo indicandoti le modalità.